.net CMS
.net CMS > Web Site Maker > Dal lato tecnico > Malfunzionamento

Richiesta di supporto dall'India

RSS
Autore
Giorno e Ora
Messaggio Operazioni
Guido Eugenio
male
jenkaitalii@hotmail.com
Theo

Prelevo quanto leggo nella chat da un utente guest che, presumo, abbia difficoltà con l'installazione del CMS e non sia avvezzo alla lingua italiana. Dall'ip vedo che scrive dall'India e non risulta essere un proxy od uno share vpn. Ecco i messaggi che ha lasciato:

Any one here can help me? i am having this error config error:
Configuration Error Description: An error occurred during the processing of a configuration file required to service this request. Please review the specific error details below and modify your configuration file appropriately. Parser Error Message: It is an error to use a section registered as allowDefinition='MachineToApplication' beyond application level. This error can be caused by a virtual directory not being configured as an application in IIS. Source Error: Line 104: ASP.NET to identify an incoming user. Line 105: --> Line 106:

MY EMAIL ID IS (email leggibile nella chat) please contact me there if i am not available here.

Non so se dal breve log sarai in grado di capire cosa gli accade nel server, stavo pensando ai permessi della directory app_data, ma prima di rispondere meglio chiedere all'esperto.
Andrea Bruno
male
customercare@officialguide.info
Webmaster

Secondo me l'host non è abilitato per le applicazioni IIS (su alcuni servizi di hosting asp, .net, php, ecc.. sono opzioni che necessitano di una spunta dal "pannello" per funzionare).
O forse basta specificare che la root e app_code hanno contenuti che possono essere eseguiti.
Per errori che non dipendono dalla applicazione è meglio rivolgersi al forum di supporto di Microsoft per .NET o IIS.
La applicazione su IIS si installa semplicemente copiandola, impostando il pool su .NET 4.0 e settando app_data in scrittura: A tal proposito ho realizzato un video tutorial che mostra come fare. Altri problemi possono dipendere dal servizio di hosting che di default non è come dovrebbe essere.